Davide Iodice

Davide Iodice è nato a Napoli nel 1968. Nel 1991 si laurea in regia presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma con il Maestro Andrea Camilleri. Ha collaborato con alcuni dei maggiori esponenti della scena teatrale italiana, quali Leo de Berardinis, Carmelo Bene, Carlo Cecchi, Roberto De Simone. In Francia ha lavorato con danzatori provenienti dalle compagnie di Pina Baush, Mark Morris, Magui Marin e in Inghilterra con Io Yorkshire Dance di Leeds.

Il suo lavoro di creazione e produzione di spettacoli, le esperienze di direzione artistica di progetti, compagnie, teatri, gli impegni pedagogici e formativi in varie parti d’Italia, dalla fine degli anni Ottanta a oggi, sono stati sempre caratterizzati da un’intensa indagine antropologica, alla ricerca di un collegamento vivo tra il fare artistico e il suo senso ‘sociale’, ‘pubblico’, attraverso il coinvolgimento diretto di quelle comunità viventi, fragili, nascoste e ancora ‘culturalmente’ resistenti nella propria identità.

E’ stato direttore della compagnia teatrale Liberamente e condirettore del Teatro Nuovo di Napoli, Teatro Stabile di Innovazione .

Attualmente dirige una scuola elementare del teatro presso l’ex Asilo Filangieri di Napoli.

Molti dei suoi spettacoli hanno ricevuto importanti premi e riconoscimenti , e sono stati ospitati in molti teatri italiani e all’estero.

Per il Teatro Stabile di Napoli ha messo in scena “Mettersi nei panni degli altri-Vestire gli ignudi” e “La fabbrica dei sogni”, due progetti realizzati attraverso le storie e i sogni degli  gli ospiti del dormitorio pubblico della città di Napoli.

“Un giorno tutto questo sarà tuo”, uno spettacolo che ripercorre episodi importanti della storia d’Italia raccontata attraverso il ricordo e la memoria di attori e  dei loro genitori . 

“A’ sciaveca” di Mimmo Borrelli e “Zingari” di Raffaele Viviani, un’esplorazione nella drammaturgia napoletana in lingua antica e contemporanea.

Per la biografia completa clicca qui

Workshop a Napoli nella primavera del 2015 con attori svedesi.