Fabrice Murgia

 

Fabrice Murgia è nato nel 1983 a Verviers. Ha seguito i corsi della Facoltà di Arte Dremmatica, Liège Conservatoire, sotto la guida di Jacques Delcuvellerie, è stato distribuito in spettacoli di teatro, cinema e televisione.

Oggi lavora principalmente come attore e regista. Coordina anche  Cie Artara, un gruppo di artisti, tecnici video, artisti visuali e musicisti – raccoltisi attorno alle sue produzioni – che cercano di rappresentare il mondo attraverso gli occhi e il linguaggio della loro generazione. Nel 2009 ha scritto e diretto il suo primo spettacolo Le Chagrin des ogres/Le sofferenze degli orchi per il Festival di Liège. Fabrice Murgia è diventato poi artista collaboratore del Teatro Nazionale di Bruxelles. In questo contesto e in co-produzione con il Festival di Liège, con Ancre e con l’Istituto Culturale Tournai ha messo in scena questi due spettacoli: LIFE: RESET/Chronique d’une ville épuisée/Cronaca di una città esausta uno spettacolo muto e Dieu est un DJ/Dio è un DJ un testo adattato da Falk Richter. In queste due produzioni troviamo la visione di quella generazione, un certo modo di relazionare con il mondo, un atteggiamento, un punto di vista su quello che significa appartenere all’epoca di Fabrice Murgia.

Fabrice Murgia ha scritto e diretto Exils.
Produzione Théâtre National/BruxellesOdéon-Théâtre de l'EuropeTeatro Stabile di Napoli.