Olivier Py

L'autore, regista e attore, Olivier Py è nato nel 1965. Dopo aver studiato presso la Scuola Nazionale Superiore delle Arti e Tecniche teatrali (Ensatt), nel 1987 è entrato al Conservatorio Nazionale d'Arte Drammatica di Parigi, mentre studiava teologia.

La sua prima commedia, Oranges and Nails, è stata realizzata da Didier Lafaye al Teatro Essaïon nel 1988. Lo stesso anno, Olivier Py ha fondato la propria compagnia e messo in scena i suoi testi, tra cui Gaspacho, un chien mort, Les Aventures de Paco Goliard, La Servante, histoire sans fin, un ciclo di 24 ore eseguito al Festival di Avignone nel 1995, così come The Face of Orpheus, realizzato a Orleans e presentato nel 1997 al Festival d'Avignon, nel cortile d'onore del Palazzo dei Papi. A quel tempo, Olivier Py ha anche messo in scena testi di Elizabeth Mazev e Jean-Luc Lagarce.

Nominato nel 1998 direttore del Centro Drammatico Nazionale di Orleans, ha realizzato Requiem pour Srebrenica, L'Eau de la vie, L'Apocalypse joyeuse, Épître aux jeunes acteurs, Au monde comme n'y étant pas... Altri registi hanno messo in scena le sue opere: Teatri di Michel Raskine, The Exaltation of the Labyrinth di Stéphane Braunschweig, The Servant di Robert Sandoz ... Nel 2003, Olivier Py ha presentato The Satin Shoe di Claudel. Ha scritto e diretto una trilogia, The Winners, nel 2005. Lo stesso anno, ha diretto A Cry from Heaven di Vincent Woods a Dublino. Nel 2006, su invito di Jean-Michel Ribes, ha presentato "The Great Py Parade" a Parigi al Théâtre du Rond-Point - sei spettacoli che ha scritto e diretto per cinque repliche e una nuova creazione: Comedy Illusions rappresentata in tutta Francia.

Nel 2006, in occasione della chiusura del 60 Festival di Avignone, Olivier Py ha messo in scena un omaggio a Jean Vilar, The Vilar Enigma, nel cortile d'onore del Palazzo dei Papi. Ѐ stato anche al Festival di Avignone, del 1996, dove ha interpretato per la prima volta il personaggio di Miss Knife, il cui tour canoro è stato presentato a Parigi, Lione, New York, Bruxelles, Madrid, Atene, ed è stato inciso su due dischi da Actes Sud. Nel 2012 , Miss Knife è andata di nuovo in giro, in Francia e nel mondo con un nuovo spettacolo.

Come attore, Olivier Py ha anche recitato in spettacoli di Jean-Luc Lagarce, François Rancillac, Eric Sadin, Pascal Rambert, Nathalie Schmidt, così come nei film di Jacques Maillot, Cédric Klapisch, Michel Deville, Laurent Bénégui, Peter Chelsom, Martin Provost o Noemie Lvovsky. Ha anche diretto due film: Eyes Closed nel 1999 per Arte e Mediterranei, nel 2011 per Canal + .

Nominato direttore del Teatro d’Europa Odeon – Teatro Nazionale di Parigi nel  marzo 2007, ha realizzato l'Orestea di Eschilo, nel 200 , The Water of Life, The Girl, The Devil and the Mill e The True Fiancée. Dal 2009 al 2012, ha tradotto, adattato e diretto una trilogia di Eschilo (Sette contro Tebe, I Supplici, I Persiani), ha lavorato fuori le mura come "teatro di strada" per il non-pubblico. Nel 2009, ha ripreso The Satin Shoe di Claudel all'Odeon e ha anche realizzato The Children of Saturn agli Ateliers Berthier. Nel 2011, ha realizzato Adagio [Mitterrand, the hidden things and his death], presentato Romeo and Juliet all’Odeon, che è stato portato in tournée in Francia e all'estero, e ha realizzato Die Sonne in tedesco, commissionato dalla Volksbühne di Berlino. Nel 2012, ha completato i suoi lavori di Eschilo con Prometeo incatenato.

Nel mese di aprile 2011, nonostante l’esperienza lodata da tutti, il ministro francese della Cultura e della Comunicazione ha annunciato che il contratto di Olivier Py, non sarebbe stato rinnovato per un secondo mandato: quest'ultimo ha lasciato l’Odeon nel marzo 2012 dopo cinque stagioni. Poco dopo questo annuncio, considerata l'entità delle reazioni, a Olivier Py è stata affidata la direzione del Festival d'Avignon a partire dall'edizione 2014. Una posizione che ha in mano dal settembre 2013.

Dal marzo 2012 al settembre 2013, oltre a un nuovo album e a un tour di Miss Knife, ha messo in scena Vitrioli di Yannis Mavritsakis ad Atene, su richiesta del Teatro Nazionale della Grecia e diverse opere in Europa. Per una decina di anni, Olivier Py ha infatti regolarmente affrontato l'opera, tra le altre, The Tales of Hoffmann di Offenbach, Tristano e Isotta e Tannhäuser di Wagner, Britten's Curlew River, Pelléas and Mélisande di Debussy, The Rake's Progress di Stravinsky, Hindemith's Matthias the Painter, Meyerbeer's The Huguenots, Carmen di Bizet, Claude di Robert Badinter e Thierry Escaich, Alceste di Gluck, l’Aida di Verdi o Poulenc's Dialogues of the Carmelites.

La maggior parte del suo lavoro è pubblicato da Actes Sud, tra cui A Full Theater in tre volumi. E 'stato tradotto in inglese, italiano, tedesco, sloveno, spagnolo, rumeno e greco. Ha pubblicato un saggio politico, Cultivate Your Storm con Actes Sud nel 2012 e nel 2013, The Thousand and One Definitions of Theater and Siegfried by night.

Olivier Py scriverà e dirigerà una nuova produzione.
Produzione : Teatro de La AbadíaFestival d'Avignon, Théâtre National/Bruxelles.